Questo sito contribuisce alla audience di

Emerson, Lake and Palmer

formazione britannica degli anni Settanta. Composto da Keith Emerson (tastiere, 1944), Greg Lake (basso, 1947), ex membro dei King Crimson, e Carl Palmer (batteria, 1950), il gruppo è tra i maggiori esponenti del rock progressivo. Debuttano in pubblico come trio nel 1970 con l'album Emerson Lake & Palmer, nel quale emerge il loro stile musicale, caratterizzato da lunghe composizioni, in cui figurano citazioni di musica classica (Bach, Beethoven). I loro virtuosismi sono evidenti in particolare durante le esibizioni dal vivo, contraddistinte da improvvisazioni e da assoli spettacolari, di lunga durata. Minato dai suoi notevoli conflitti interni e in profonda crisi creativa, il gruppo si scioglie nel 1978 e i rispettivi componenti si dedicano a progetti solisti. All'inizio degli anni Novanta, si riuniscono e realizzano Black moon (1991), intriso del loro tipico rock progressivo, con richiami a composizioni di musica classica (Romeo e Giulietta di Prokofev) e In the Hot Seat (1994). Tra gli album più rappresentativi: Tarkus (1971), Trilogy (1972), Brian Salad Surgery (1973) e Live at the Royal Albert Hall (1993).