Questo sito contribuisce alla audience di

Àglio, Agostino

pittore, disegnatore e incisore italiano (Cremona 1777-Londra 1857). Studiò a Milano, sotto la guida di G. Albertolli, e a Roma; dal 1803 si stabilì in Inghilterra, dove fu apprezzato paesaggista all'acquerello, decoratore di chiese, ville e teatri e ritrattista. Illustrò con disegni e incisioni i libri d'arte: Antichità della Magna Grecia (Cambridge, 1807), frutto di viaggi compiuti con l'architetto William Wilkins, autore del volume, dal 1799 al 1802; Raccolta di iniziali e fregi disegnati da opere antiche (1820-30) e Antichità del Messico (Londra, 1831-48), monumentale opera di Lord Kingsborough per cui Aglio ricorse, tra i primi in Inghilterra, alla tecnica della litografia.

Media


Non sono presenti media correlati