Questo sito contribuisce alla audience di

Àngeli, Àngelo

chimico italiano (Tarcento 1864-Firenze 1931). Fu professore universitario a Palermo e a Firenze; durante la guerra 1915-18 diresse l'organizzazione per la difesa antigas dell'esercito. Studioso di chimica organica, le sue ricerche, prevalentemente nel campo dei composti dell'azoto, lo portarono nel 1896 all'identificazione della nitroidrossilammina. Contribuì alla conoscenza dei composti viniloghi, di molti composti diazoici, nonché di alcune sostanze organiche naturali quali la santonina e la melanina.

Reazione cromatica per il riconoscimento delle aldeidi: queste si fanno reagire con nitroidrossilammina, nota anche come acido nitroidrossammico, di formula HON=NO₂H. Si presume che questo composto possa liberare radicali nitrossile –NOH che reagiscono con l'aldeide per dare l'acido idrossammico corrispondente. L'avvenuta reazione, e di conseguenza la presenza dell'aldeide, è rivelata con Fe3+ che con gli acidi idrossammici dà un'intensa colorazione rossa.