Questo sito contribuisce alla audience di

Àreta (santo e martire)

(ar-Hārit), santo e martire (Nağrān, Arabia, sec. VI). Nobile arabo della tribù di Ka'b, fu martirizzato da Dū Nuwās, re degli Himyariti, mentre incitava i suoi concittadini a non apostatare dalla fede. Gli atti del suo martirio furono descritti da Sergio (o Giorgio) vescovo di Ruṣāfah e confermati da Simeone, vescovo di Bēt Aršhām. Fu accolto nei martirologi della Chiesa di Roma solo dopo il sec. XVI.