Questo sito contribuisce alla audience di

Àttica (regione)

(Attiké). Regione della Grecia centrorientale e coestensiva con la provincia (nomós) omonima, 3808 km², 3.894.573 ab. (2001), 1023 ab./km², capoluogo: Atene. Confini: Grecia Centrale (N), mar Egeo (E, S), Peloponneso (SW), Golfo di Corinto (W).

La regione è situata nella Grecia centrorientale e si estende su gran parte dell'antica regione omonima (esclusa la conurbazione Atene-Pireo); sono comprese le isole del Golfo Saronico Egina e Salamina, parte della costa orientale dell'Argolide con le isole, e le isole di Kíthira (Citera) e Andikíthira (Cerigotto) a S del Peloponneso; il territorio è prevalentemente montuoso, con ristrette aree pianeggianti lungo le coste ricche di porti naturali. Il clima è di tipo mediterraneo, con estati secche e molto calde, talvolta ventilate, e inverni miti e ventosi. Sulla punta meridionale dell'Attica continentale è possibile visitare il Parco Nazionale di Sounion, creato nel 1974. La popolazione è concentrata nella conurbazione Atene-Pireo, la densità demografica è la più alta fra le regioni greche.La regione è servita dalla principale autostrada greca, che collega Patrasso alla capitale, per proseguire poi a N verso Vólos e Salonicco; Atene è dotata di aeroporto internazionale e di collegamenti marittimi con gli arcipelaghi delle Cicladi e delle Sporadi.§ L'economia si basa sull'agricoltura (cereali, olivo, vite, frutta, ortaggi), l'allevamento, la pesca e l'industria estrattiva (lignite a Peristéri, piombo e zinco a Laúrion, bauxite a Eleusi e Mandra, marmo a Pentelico e Imetto). Industria chimica (fertilizzanti) a Eleusi. Molto rilevanti le attività terziarie legate ai settori commerciale e mercantile del porto del Pireo e turistico nella capitale. Altro centro importante è Mégara.

Media

Attica.