Questo sito contribuisce alla audience di

Àttis

(greco Áttis o Áttēs), mitico personaggio frigio entrato nella mitologia greca come un pastore bellissimo conteso da Cibele e Agdistis, un essere selvaggio androgino. Reso folle da Agdistis, si uccise evirandosi. Il suo cadavere venne reso incorruttibile da Zeus: i suoi capelli continueranno a crescere e un dito mignolo rimarrà vivo in eterno. Il complesso mitico-rituale di Attis non è stato ancora sufficientemente spiegato. Attis appare come una personificazione divina dell'evirazione rituale praticata in un culto frigio della dea Cibele. Ma sfugge il senso di tale evirazione, anche se il tardo assetto mistico dato al complesso lascia pensare a una specie di rinuncia al mondo in vista di una salvezza oltremondana.

Collegamenti