Questo sito contribuisce alla audience di

Áprily, Lajos

pseudonimo del poeta ungherese Jékely Lajos (Brassó, oggi Brasov, 1887-Budapest 1967). In poesie dal tono elegiaco si ispirò al fascino della Transilvania nativa. Le sue raccolte poetiche più note sono La scrittura invisibile (1939) e Il fumo di Abele (1957).