Questo sito contribuisce alla audience di

Ávalos, Andrèa d'-

principe di Montesarchio (Napoli ca. 1615-1709). Nemico implacabile di Masaniello, si adoperò per reprimerne la rivolta. Nel 1648, quale organizzatore d'un complotto antispagnolo, fu arrestato e tenuto prigioniero in Spagna fino al 1652. Dopo essersi guadagnato i favori della corte spagnola grazie alla sua azione militare nella difesa di Gerona (1653), tornò a Napoli e protesse i traffici marittimi contro ogni ingerenza. Combatté la rivolta di Messina (1675) ed ebbe il titolo di “capitano generale dell'armata del Mare Oceano”. Nel 1701 represse la congiura del principe di Macchia, che intendeva assicurarsi la protezione dell'Austria contro gli Spagnoli.

Collegamenti