Questo sito contribuisce alla audience di

Ávalos, Francésco Ferdinando

marchese di Pescara (? ca. 1530-Palermo 1571). Figlio di Alfonso e di Maria d'Aragona, nel 1554 fu nominato generale della cavalleria dello Stato di Milano e comandante supremo della cavalleria dell'esercito spagnolo in Piemonte e Lombardia, prima tappa di una fortunata carriera al servizio della monarchia spagnola. Dal 1560 al 1563 fu governatore dello Stato di Milano in sostituzione del duca di Sessa. In questo periodo l'Avalos ebbe l'incarico di rappresentante di Filippo II all'ultima sessione del Concilio di Trento (1562). Nel 1568 fu nominato viceré di Sicilia con il compito di attuare la centralizzazione amministrativa e politica, secondo i nuovi indirizzi di Filippo II. Il suo governo è ricordato per l'avveduta amministrazione della giustizia, ma l'imparzialità nel far rispettare la legge gli inimicò il ministro di Filippo II Ruy Gómez de Silvafacendogli rischiare la revoca dalla carica.