Questo sito contribuisce alla audience di

Âge d'or, L'-

film francese di Luis Buñuel (1930). Capolavoro del cinema surrealista, è un inno all'amour fou che travolge ogni ostacolo e un anarchico atto d'accusa all'ordine borghese, i cui pilastri vengono sgretolati in una satira lirica e feroce. Nonostante rechi anche la firma di S. Dalí (che però se ne dissociò subito), il “poemetto” è interamente di Buñuel, che in una sorta di prova generale condotta all'insegna di una “nuova trinità” (Sade, Marx, Freud) annuncia i temi, presenti nell'attività successiva, della rivolta a tutto, fuorché agli istinti. Il film, che costituisce una sferzata alle istituzioni autoritarie, libera l'eros come unica forza capace di provocare il salto dal pessimismo all'azione, dalla schiavitù all'autocoscienza.

Media


Non sono presenti media correlati