Questo sito contribuisce alla audience di

Èste, Giùlio d'-

figlio di Ercole I e di Isabella Arduini, sua amante (1478- 1561). Ottenne le preferenze di Angela Borgia, suscitando la gelosia del fratello cardinale Ippolito, col quale era già in conflitto da tempo. Caduto il 3 novembre 1505 in un agguato tesogli da Ippolito, perse un occhio. Unitosi al fratello Ferrante (1506) desideroso di detronizzare Alfonso, ordì la congiura, che fu subito scoperta e gli costò più di 50 anni di prigione.