Questo sito contribuisce alla audience di

Èste, Luigi d'-

cardinale (Ferrara 1538-Roma 1586). Figlio secondogenito di Ercole II e di Renata di Francia, fu costretto dal padre e dallo zio cardinale alla carriera ecclesiastica, contraria alla sua indole e alle sue tendenze. Di carattere debole, amante della ricchezza e del lusso, diede grandezza e splendore alla villa di Tivoli e protesse poeti e letterati. Nel 1558 fuggì in Francia dove sperava di sposare Maria di Borbone, contessa di Saint-Paul; ma poiché era vicina la sua nomina al cardinalato e Ferrara era in subbuglio alla notizia di un suo eventuale matrimonio, dovette cedere: il 26 febbraio 1561 fu eletto alla porpora da Pio IV.