Questo sito contribuisce alla audience di

Èutiche (eresiarca)

eresiarca bizantino (forse Costantinopoli 378-dopo il 454). Archimandrita di Costantinopoli, in opposizione alle teorie di Nestorio, affermò che in Cristo esiste una sola natura (monofisismo). Condannato una prima volta da un sinodo indetto da Flaviano, vescovo di Costantinopoli, nel 448, Eutiche trovò un valido difensore in Teodosio II che nel Concilio di Efeso (449) fece proclamare la sua dottrina come ortodossa. Morto l'imperatore, Eutiche fu di nuovo accusato nel Concilio di Calcedonia del 451 e, condannato, morì in esilio.