Ìrgoli

comune in provincia di Nuoro (120 km), 26 m s.m., 74,93 km², 2294 ab. (irgolesi), patrono: san Nicola di Bari (6 dicembre).

Centro della Baronia di Orosei, situato nel fondovalle alla sinistra del fiume Cedrino. L'abitato, forse di origine nuragica, fece parte nel Medioevo della curatoria di Galtelli, nell'ambito del Giudicato di Gallura (sec. XI). Conquistato dagli Aragonesi, fu incluso nel 1438 nella Baronia di Orosei di cui seguì le sorti fino al 1839, anno dell'abolizione dei feudi. L'antica parrocchiale di San Nicola di Bari è stata largamente rimaneggiata. Molti edifici sono decorati con murales a vario tema.§ L'economia si basa sull'agricoltura, che produce cereali, olive e ortaggi, sull'allevamento di ovini, caprini e bovini, sulla lavorazione del legno e su aziende alimentari (salumi, formaggi e prodotti da forno), oltre che sul turismo estivo ed escursionismo.§ A Irgoli nel mese di agosto si concentrano alcune manifestazioni, con la partecipazione di artisti e gruppi regionali e internazionali: la rassegna dei murales Cantieri d'Arte, quella dei suonatori di campane, quella di canto popolare, organizzata dai celebri Cantori di Irgoli, e l'atteso appuntamento con il Festival dell'Organetto.

Media


Non sono presenti media correlati