Questo sito contribuisce alla audience di

Óltos

ceramografo attico attivo nell'ultimo quarto del sec. VI a. C. Lavorò per diversi vasai decorando a figure rosse soprattutto coppe, ma anche grandi vasi, come l'anfora di Vienna con il ratto del tripode o lo stámnos di Londra con Eracle e Acheloo. Allo stile monumentale Oltos preferì tuttavia quello vivace e raffinato delle figurazioni su coppe; suo capolavoro è la kýlix del Museo Nazionale di Tarquinia, con il carro di Dioniso e il concilio degli dei.

Media


Non sono presenti media correlati