Questo sito contribuisce alla audience di

àgora o agorà

sf. inv. [sec. XIX; dal greco agorá]. L'assemblea generale del popolo nelle città greche e, quindi, il luogo in cui l'assemblea si riuniva, la piazza pubblica, il mercato, centro economico, morale e politico della polis. I più antichi esempi di agorà si hanno a Creta nei sec. VIII-VII a. C. (Dreros, Gortina). Centro religioso e politico, ma anche economico (vi sono anche a. solo commerciali, specialmente a partire dal sec. V a. C.), l'agorà è il fulcro della vita cittadina; intorno all'agorà sorgono templi, edifici pubblici, magazzini e negozi sotto i porticati, disposti spesso senza un piano organico (Elide, agorà arcaica di Olinto). Solo in età ellenistica l'agorà viene razionalizzata e isolata dalle correnti di traffico (Cnido, Coo). Le agorà più note, oltre ad Atene, sono a Corinto, Delfi, Efeso, Mileto, Pergamo, Priene, Magnesia al Meandro.

Media


Non sono presenti media correlati