Questo sito contribuisce alla audience di

àlbero (lessico)

sm. [sec. XIV; latino arbor-ŏris].

1) Pianta a fusto e rami legnosi, capace di superare a completo sviluppo l'altezza di 3-5 m, nella quale si differenzia generalmente una porzione indivisa di fusto da cui si dipartono in modo vario i rami. Proverbio: “dal frutto si conosce l'albero”, gli uomini si conoscono dalle loro azioni; albero di Natale, piccolo abete o pino che in occasione delle festività natalizie viene posto nelle case e ornato di festoni, luci e doni, secondo una tradizione che, riallacciandosi a un'antica credenza nordica, ha assunto la forma attuale da quasi due secoli e che, irradiatasi dalla Germania, si è affermata ormai in quasi tutti i Paesi del mondo; albero della libertà, che si piantava nelle pubbliche piazze al tempo della Rivoluzione francese come simbolo di libertà; nata in Francia, l'usanza si diffuse anche all'estero al seguito delle truppe rivoluzionarie . L'albero costituisce un elemento essenziale della simbologia religiosa: albero della scienza del bene e del male, quello del paradiso terrestre di cui Adamo ed Eva assaggiarono il frutto contro il divieto divino.

2) Per estensione, rappresentazione grafica che esprime un complesso rapporto di derivazione, ricorrendo all'immagine dell'albero biologico: A) Albero genealogico, che rappresenta la discendenza di una famiglia; per estensione, può servire a raffigurare la ramificazione di un gruppo linguistico. Con accezione più specifica per albero genealogico s'intende: a) nelle classificazioni naturalistiche, lo schema tendente a rappresentare l'evoluzione filogenetica del mondo animale o vegetale a partire da uno o pochi gruppi di viventi, da cui tutti gli altri sarebbero derivati (il carattere ipotetico e in parte arbitrario di queste ricostruzioni è evidente ed è ovviamente inevitabile); b) in genetica umana, lo schema che comprende i discendenti da una coppia di genitori, seguiti per più generazioni, in cui viene segnalata l'eredità di un determinato carattere. B) In filosofia: albero di Porfirio, schema illustrante per divisioni successive la subordinazione dei concetti dal genere generalissimo alle specie infime: tale schema ricorre con frequenza nei trattati medievali di logica e deve il suo nome a un testo di Porfirio in base al quale fu costruito. C) In matematica, particolare grafo che ha la forma schematizzata di un albero con rami. D) In organizzazione aziendale: albero delle decisioni, rappresentazione grafica a forma di albero delle decisioni che abbiano rilevanza per il futuro dell'impresa; in essa ogni ramo individua una decisione con i problemi sottostanti.

3) Per estensione, denominazione di apparecchiature tecniche a struttura ramificata o genericamente complessa: A) nelle telecomunicazioni: antenna ad albero, tipo di antenna a cortina di dipoli orizzontali a mezza onda, usata per onde corte. B) In elettrotecnica, gruppo di rami di una rete circuitale che uniscono senza interruzione tutti i nodi della rete senza formare maglie. C) Albero di Natale, complessa apparecchiatura che, posta sulla bocca di un pozzo petrolifero, viene fissata alla testa delle varie tubazioni concentriche contenute nel pozzo. È composta di flange, raccordi per l'innesto di tubi di erogazione di petrolio e di gas, valvole di manovra e manometri di controllo.

4) Termine generico di formazioni e strutture anatomiche aventi forma simile a un albero: albero bronchiale, l'insieme della trachea, dei bronchi e delle loro ramificazioni; albero della vita, la sostanza bianca posta al centro del cervelletto, che in sezione sagittale presenta una ramificazione simile a quella di un albero; albero vascolare, l'insieme dei grossi vasi sanguigni e delle loro ramificazioni.

5) In chimica: A) Schema di derivazione di più sostanze chimiche da un'unica sostanza primaria, sul tipo di un albero genealogico. B) Nome attribuito ad alcuni depositi metallici che assumono la forma di arborescenze: albero di Diana, precipitato d'amalgama d'argento che si ottiene da soluzioni di nitrato d'argento e di mercurio; albero di Marte, precipitato di silicato di ferro; albero di Saturno, deposito di piombo che si forma su una lastra di zinco immersa in una soluzione contenente un sale di piombo.

6) Fusto cilindrico, propr. ricavato da un tronco d'albero a legno duro e, per estensione, fatto anche di materiale diverso (cemento, metallo, plastica, ecc.); palo: A) Albero della cuccagna, palo liscio e insaponato, solitamente molto alto, in cima al quale sono appesi cibarie e altri oggetti destinati in premio agli arrampicatori che fanno a gara per raggiungerli. Il gioco, comune a tutta l'area europea, ma ora alquanto in disuso, costituisce uno degli spettacoli più animati delle feste popolari. Una variante è stata ideata nei paesi italiani di lago, dove l'albero è disposto orizzontalmente sopra il pelo dell'acqua. B) In marina, elemento strutturale che serve al supporto delle vele o di apparecchiature e dispositivi vari (vedi albero). C) Nella tecnica, organo, generalmente rotante, di macchine e motori che trasmette, mediante altri organi rotanti a esso rigidamente collegati, coppie motrici agenti in piani normali all'asse di rotazione. Tra i tipi più importanti: albero comune, semplice corpo cilindrico, generalmente in acciaio, con organi calettati (pulegge e ruote dentate); albero cavo, forato in tutta la sua lunghezza in modo da ridurre il peso pur ottenendo un elevato momento d'inerzia polare; albero scanalato, recante un certo numero di scanalature sulla superficie esterna per consentire sia il calettamento fisso di un elemento rotante sia moti assiali relativi tra elementi rotanti; albero flessibile, costituito da una serie di spirali metalliche racchiuse entro una guaina flessibile; è usato per la trasmissione di piccole potenze fra alberi che debbono essere in grado di subire spostamenti relativi in tutte le direzioni; albero elettrico, collegamento elettrico tra più motori elettrici per ottenere il sincronismo della rotazione dei rispettivi alberi senza organi meccanici. Per l'albero negli autoveicoli e nelle navi a propulsione meccanica, vedi albero.

Media

Albero