Questo sito contribuisce alla audience di

ància

sf. (pl. -ce) [sec. XIX; dal gotico *ankja, tramite il francese anche]. Lamina flessibile, generalmente di canna o di metallo, collocata sull'imboccatura di un tubo sonoro. Può essere libera o battente: la prima, applicata alle canne dell'organo e dell'armonium, produce un solo suono; la seconda, applicata ad alcuni strumenti a fiato (clarinetto, sassofono), può emettere un'intera gamma di suoni, variabili non solo per la sua diversa forma o grandezza (come nell'ancia libera) ma anche per la differente pressione delle labbra del suonatore con le quali negli strumenti moderni viene a diretto contatto. L'ancia battente può essere a sua volta semplice (clarinetto) o doppia (oboe, corno inglese, fagotto), formata cioè da due lamine che vibrano con la stessa frequenza ma in opposizione di fase.

Media


Non sono presenti media correlati