Questo sito contribuisce alla audience di

òbbligo

Guarda l'indice

Lessico

sm. (pl. -ghi) [sec. XV; da obbligare]. Vincolo, costrizione di carattere legale o morale; dovere: gli obblighi della vita sociale, del matrimonio; gli obblighi dei genitori; obblighi di coscienza, di gratitudine (quindi, assoluto: avere degli obblighi verso qualcuno); essere in obbligo, essere o sentirsi obbligato; fare obbligo, prescrivere a norma di legge o di regolamento: è fatto obbligo ai viaggiatori di esibire il biglietto al personale di controllo; d'obbligo, obbligatorio o richiesto dalle circostanze: è d'obbligo la firma autografa; un riferimento d'obbligo; congratulazioni d'obbligo, forzate, di convenienza.

Diritto

In generale l'obbligo è la situazione passiva del soggetto tenuto a un determinato comportamento nei confronti di un altro soggetto che vanta una pretesa nei suoi confronti. In particolare, in contrapposizione all'obbligazione (che ha per oggetto una prestazione necessariamente economica), l'obbligo costituisce un vincolo che in genere non ha contenuto prevalentemente patrimoniale. Si parla per esempio di obbligo fra i familiari e fra i coniugi (fedeltà, coabitazione, assistenza).

Diritto: obbligo scolastico

Il dovere per il ragazzo in età scolare di frequentare per otto anni la scuola pubblica, statale o legalmente riconosciuta. L'obbligo inizia col compimento del sesto anno di età, e comprende la scuola elementare e la scuola media (scuola dell'obbligo). Può dirsi compiuto quando l'alunno ha ottenuto il diploma di licenza di scuola media oppure quando, avendo già compiuto il quindicesimo anno, dimostra di aver frequentato per almeno otto anni una scuola pubblica. In caso di mancata frequenza per uno o più anni della scuola dell'obbligo i genitori hanno il dovere d'informare il provveditore agli studi e devono dimostrare di curare personalmente o per mezzo di scuola privata l'istruzione del ragazzo. La legge 20 gennaio 1999, n. 9, porta da otto a dieci (quindi fino a 16 anni) gli anni della scuola dell'obbligo, a decorrere dall'anno scolastico 1999-2000. In sede di prima applicazione, in attesa di un generale riordino del sistema scolastico e formativo, l'obbligo di istruzione ha la durata di nove anni: dura, in pratica, fino al primo anno delle scuole superiori. A conclusione del periodo d'istruzione obbligatoria viene rilasciato un certificato che attesta l'adempimento dell'obbligo.

Media


Non sono presenti media correlati