Questo sito contribuisce alla audience di

Černík, Oldřich

uomo politico ceco (Ostrava 1921- Praga 1994). Ingegnere, funzionario del Partito comunista cecoslovacco di cui divenne segretario nel 1956, nel 1960 fu nominato ministro per l'Industria dei Combustibili e dell'Energia e dal 1963 viceprimo ministro e presidente della Commissione statale di pianificazione. Nel 1968 divenne primo ministro e nell'agosto dello stesso anno, durante l'occupazione della Cecoslovacchia da parte delle truppe del Patto di Varsavia, mantenne un atteggiamento sostanzialmente moderato. Černík conservò la carica fino al 1969. Politicamente emarginato dal 1969, uscì da un lungo silenzio nel 1989 firmando insieme ad A. Dubček una richiesta ai governi dei Paesi membri del Patto di Varsavia di dichiarare l'illegittimità dell'invasione della Cecoslovacchia nell'agosto 1968, richiesta accolta da Polonia e Ungheria.

Media


Non sono presenti media correlati