Questo sito contribuisce alla audience di

Švernik, Nikolaj Michailovič

uomo politico russo (Pietroburgo 1888-Mosca 1970). Operaio metallurgico, entrò (1902) nel Partito socialdemocratico e subì persecuzioni poliziesche. Ebbe parte attiva nella rivoluzione del 1917. Segretario del Comitato Centrale (1926-27), per molti anni responsabile dei sindacati dell'URSS, fu poi chiamato a succedere a M. Kalinin come capo dello Stato. Nel 1953 venne sostituito da K. Vorošilov e riprese la direzione dei sindacati. Nel 1960 si ritirò dalla vita pubblica.