Questo sito contribuisce alla audience di

Ṣarpanitu

dea assiro-babilonese messa in connessione con il pianeta Giove. Appare come sposa di Marduk, il dio nazionale di Babele. Il suo nome è variamente interpretato: secondo alcuni si riferisce alla lucentezza dell'argento, secondo altri al seme. Ha come emblema un animale mitico, il muškuššu, un drago squamoso, cornuto, con lingua bifida e zampe di leone (anteriori) e di aquila (posteriori).

Media


Non sono presenti media correlati