Questo sito contribuisce alla audience di

interfòno

sm. [inter(no)+(tele)fono]. Dispositivo che permette di realizzare comunicazioni “a viva voce” (cioè senza l'ausilio di un microtelefono) tramite linee telefoniche la cui lunghezza può arrivare a qualche centinaio di metri, nell'ambito di uno stesso sistema operativo (complesso di uffici, nave, aeromobile, ecc.). A differenza dei centralini telefonici o degli apparati telefonici intercomunicanti, l'interfono utilizza uno stesso trasduttore elettroacustico alternativamente come microfono e come altoparlante, con l'ausilio di opportuni dispositivi di commutazione azionati a mano o, negli impianti più perfezionati, dalla voce dell'operatore. Negli impianti interfonici è possibile interconnettere diversi apparecchi mediante altrettanti tasti. Si impiegano anche impianti costituiti da più posti interfonici principali a ognuno dei quali si collegano apparecchi (detti dipendenti) tra i quali non è possibile la comunicazione diretta.

Media


Non sono presenti media correlati