Questo sito contribuisce alla audience di

ACRV (astronautica)

sigla dell'inglese Assured Crew Return Vehicle (veicolo per il ritorno assicurato dell'equipaggio). Veicolo spaziale con funzioni di scialuppa di salvataggio per la stazione spaziale internazionale Alpha, da utilizzare in caso di emergenza. Abbandonato dagli USA, per motivi di bilancio, un progetto per un ACRV con una capacità di otto persone, Lockheed e Rockwell stipularono nel 1992 un contratto con la russa NPO Energia per studiare l'impiego di navicelle Sojuz TM modificate, con una capacità di tre persone. In precedenza, i progettisti spaziali europei avevano proposto due veicoli di salvataggio: una scialuppa e un'ambulanza, rispettivamente di 3 e 4 t. La prima consisteva in una capsula balistica del tipo Apollo che riportava a Terra gli astronauti statunitensi dopo le missioni lunari, con una capacità di tre persone. L'ambulanza, un cilindro di 4,5 m di diametro, prevedeva due sedili e un lettino, un'autonomia di 24 ore e la possibilità di atterrare in una normale pista d'aeroporto.

Media


Non sono presenti media correlati