Questo sito contribuisce alla audience di

Aarón, Vasíle

poeta romeno (Glogovăt, l'odierna Vladimirescu, 1770-Sibiu 1822). Versificatore e volgarizzatore, le sue narrazioni poetiche ebbero notevole popolarità. Tratte rispettivamente da Ovidio, da un romanzo erotico neogreco e da Klopstock, Il doloroso caso di Piramo e Tisbe (1807), La storia di Sofronimo e di Caritea e La passione di Cristo (1815) non mancano, tra le prolissità, di un loro carattere pittoresco; con il Colloquio di Leonat e Dorofata Aarón si propone di dare onesti esempi della versatilità e capacità letteraria della lingua romena.

Media


Non sono presenti media correlati