Questo sito contribuisce alla audience di

Abbagnano, Nicòla

filosofo italiano (Salerno 1901-Milano 1990). Allievo di A. Aliotta, ha insegnato storia della filosofia all'Università di Torino dal 1939 al 1976. Il nucleo del pensiero di Abbagnano è nella determinazione del concetto di esistenza. A Heidegger, secondo il quale l'esistenza è angoscia, cioè negazione di sé nel nulla da cui emerge, e a Jaspers, secondo il quale l'esistenza è scacco, cioè negazione di sé nel nulla in cui si conclude, egli oppone il concetto di esistenza come “struttura”. Struttura indica, secondo Abbagnano, l'unità della situazione iniziale e della situazione finale che autentifica lo sforzo di realizzazione verso l'essere e dà consistenza e validità alle scelte di cui l'uomo è responsabile, pur senza annullarne la dimensione di problematicità e di correggibilità. Tale esistenzialismo, definito “positivo” in contrapposizione a quello “negativo” di Heidegger e Jaspers, si è poi sviluppato nel senso d'un umanesimo neoilluministico di stampo deweyano, volto a considerare la ragione umana criticamente intesa e le “tecniche” che essa è capace di instaurare come strumento di rinnovamento e miglioramento dell'esistenza singola e associata dell'uomo. Nelle sue ultime opere (La saggezza della vita, 1985, e La saggezza della filosofia, 1987) Abbagnano ha percorso l'ampio panorama della cultura moderna e contemporanea per “cercare le vie che possono allontanare da questo mondo i tratti maligni e distruttivi e garantire la pace e il progresso”. Il filo della sua ricerca è tornato dunque a intrecciarsi attorno a quell'elemento “positivo” dell'esistenza costantemente e tenacemente messo in rilievo dal suo pensiero, dove “razionalità e libertà dell'uomo significano progettazione e scelta sulla base delle possibilità di cui l'uomo dispone e che le sue condizioni di vita gli propongono”. Opere principali: La struttura dell'esistenza (1939), Possibilità e libertà (1956), Dizionario di filosofia (1960), Storia della filosofia (1963 e 1982), Per o contro l'uomo (1968), Questa pazza filosofia (1979) e, in collaborazione con Giovanni Fornero, Filosofi e filosofia della storia (1986).

Bibliografia

Santucci, Esistenzialismo e filosofia italiana, Bologna, 1959; G. Scarlata, L'esistenzialismo normativo di Nicola Abbagnano, Vento, 1966; S. Travaglia, La nozione di possibilità nel pensiero di Nicola Abbagnano, Padova, 1969; F. Vercellino, Il problema di Dio e della religione in Nicola Abbagnano, Città del Vaticano, 1982.

Media


Non sono presenti media correlati