Questo sito contribuisce alla audience di

Abbey, Edward

scrittore e filosofo americano (Home, Pennsylvania, 1927 - Oracle, Arizona, 1989). Considerato uno dei teorici dei movimenti ambientalisti americani, iniziò la carriera di scrittore con Jonathan Troy (1954), realizzato nel periodo in cui lavorò come guardia forestale in alcuni parchi nazionali degli Stati Uniti. La sua prima vera affermazione nel campo della narrativa la ottenne due anni dopo, con The Brave Cowboy (1956; Il cowboy coraggioso), romanzo ispiratore del film di successo del 1962 Solo sotto le stelle interpretato da K. Douglas. Con Desert Solitaire (1968; Deserto solitario), una sorta di saggio-diario, Abbey espose in modo esplicito le sue posizioni ambientaliste più radicali, contro l'industrializzazione del West americano e i progetti di devastazione dell'ambiente dei governi USA. Successivamente pubblicò il suo best-seller, The Monkey Wrench Gang (1975; trad. it. I sabotatori), manifesto di “contro-vandalismo” in opposizione alla violenza delle industrie. Accanto alle convinzioni ambientaliste, Abbey maturò poi posizioni contro il processo di immigrazione, attirandosi violentissime critiche di buona parte dell'opinione pubblica statunitense. Tra le altre opere si ricordano Abbey’s Road (1979; La strada di Abbey), Fool’s Progress (1988; Gli inganni del progresso) e il seguito di The Monkey Wrench Gang, dal titolo Hayduke Lives, uscito postumo nel 1990.