Questo sito contribuisce alla audience di

Accèglio

comune in provincia di Cuneo (55 km), 1200 m s.m., 152 km², 197 ab. (accegliesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro situato nell'alta valle del torrente Maira, circondato da cime superiori ai 3000 m. D'origine romana, nel Medioevo fu possesso dei marchesi di Susa e di Saluzzo. Passò nel 1601 ai Savoia e nel 1610 divenne feudo dei conti Taffini di Savigliano.§ Notevoli sono la parrocchiale dell'Assunta (sec. XVIII) e la chiesa della Confraternita dell'Annunziata (sec. XVII), sede del Museo di Arte Sacra, con una singolare facciata a capanna. La casa Baralis (sec. XV) conserva nel piano terreno tracce di un portico e un affresco nella facciata. Interessante è il Museo Etnografico, che raccoglie strumenti di lavoro tradizionali dell'area.§ Intenso il movimento turistico di villeggiatura (estivo e invernale) ed escursionistico-naturalistico (Acceglio è base di partenza per escursioni nella valle Maira). Attivi l'allevamento bovino, favorito dall'abbondanza di pascoli, e lo sfruttamento del patrimonio boschivo.

Media


Non sono presenti media correlati