Questo sito contribuisce alla audience di

Accètto, Torquato

letterato italiano (Napoli, prima metà del sec. XVII). Autore di Rime, di tono meditativo e aliene da ogni barocchismo, dedicate alla giovane vedova di un amico, dopo la rivalutazione fattane da B. Croce il suo nome rimane soprattutto legato al trattatello La dissimulazione onesta (1641), opera rara nel dibattito casuistico e precettistico del suo tempo che, per l'autenticità dell'esperienza morale, raggiunge una notevole profondità psicologica e finezza espressiva.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti