Questo sito contribuisce alla audience di

Accòlti

antica famiglia del Casentino stabilitasi in Arezzo intorno al 1300 e più tardi trasferitasi a Firenze. Di parte ghibellina, partecipò attivamente alla vita politica e culturale della città. Estintosi nel sec. XVII il ramo principale, la famiglia continuò negli Accolti Gil e Accolti Gil Vitale, con dimora a Bari e a Conversano. Benedetto, umanista (Arezzo 1415-Firenze 1464), successore di P. Bracciolini alla cancelleria medicea e giurista, scrisse anche capitoli e canzoni non privi di abilità accademica. Più noto come storico del De Bello a Christianis contra Barbaros gesto pro Christi sepulchro et Iudaea recuperandis, nel Dialogus de praestantia virorum sui aevi, anticipò alcuni temi della disputa tra Antichi e Moderni. Francesco (Arezzo 1416 ca.-forse Siena 1484), giurista di chiara fama, insegnò alle università di Ferrara e Siena e fu segretario di Francesco Sforza. Scrisse i Consilia seu responsa (1481) e i Commentaria super lib. II Decretalium (1481). Pietro (Firenze 1455-Roma 1532), figlio dell'umanista Benedetto, creato cardinale da Giulio II (1511), è noto soprattutto per aver redatto la bolla Exurge Domine (1520) contro Lutero. Bernardo, scrittore (Arezzo 1458-Roma 1535), più noto come l'Unico Aretino, godette larga fama come poeta e personaggio di corte. La sua poesia è tipica della maniera cortigiana e non esce quasi mai da questo limite. Il Castiglione lo introdusse come interlocutore nel Cortegiano dandocene un ritratto mordace. È anche autore di una commedia, Virginia (1493), riduzione di una novella del Boccaccio (Decamerone, III, 9) legata ancora alla tecnica della sacra rappresentazione e qua e là avvivata da caratterizzazioni più moderne. Benedetto il Giovane, cardinale (Firenze 1497-1549), nel 1532 ottenne, versando una forte somma, la legazione della Marca; destituito nel 1534 in seguito a una denuncia per malgoverno presentata dagli Anconetani, fu condannato (1535). Ebbe salva la vita grazie al pagamento di un forte riscatto.

Media


Non sono presenti media correlati