Questo sito contribuisce alla audience di

Accadèmia d'Itàlia

sorta a Roma nel 1926 con lo scopo di contrapporre un nuovo organo ufficiale di cultura alle accademie esistenti, cominciò la sua attività solo nel 1929 dopo la nomina governativa dei primi 30 membri. Scopo ufficiale era quello di promuovere nei settori scientifico e artistico un movimento di rivalutazione nazionale, ma in realtà si limitò alla funzione di “braccio culturale” del regime fascista. Suoi presidenti furono T. Tittoni, G. Marconi, G. D'Annunzio, L. Federzoni, G. Gentile e G. Dainelli. Dopo la caduta del fascismo, nel 1944 fu soppressa con decreto del governo legale e il patrimonio fu devoluto alla ricostituita Accademia dei Lincei.

Media


Non sono presenti media correlati