Questo sito contribuisce alla audience di

Acevedo Díaz, Eduardo

scrittore e uomo politico uruguayano (Montevideo 1851-Buenos Aires 1921). Iniziatore del naturalismo in Uruguay, i suoi romanzi hanno come tema centrale le guerre di indipendenza e le lotte civili. È considerato uno dei precursori della moderna narrativa latino-americana. La sua opera più importante è la trilogia Ismaél (1888), Nativa (1890) e Grito de Gloria (1893). La sua attività politica, come capo del partito nazionalista, gli procurò anni d'esilio.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti