Questo sito contribuisce alla audience di

Acholi o Aciòli

gruppo etnico nilotico, suddiviso in più tribù di agricoltori, un tempo seminomadi, stanziate in prevalenza nell'Ugandasettentrionale e in piccola parte nel Sudan meridionale. Gli Acholi, da alcuni studiosi annoverati tra i Luo meridionali, sono tradizionalmente suddivisi in clan esogamici organizzati per classi d'età; non è rara la poliginia; la famiglia è patrilineare. Della loro cultura originaria erano tipiche le capanne-tempio degli antenati e le pietre per la pioggia, alle quali gli Acholi attribuivano il potere di far piovere. Veneravano un essere supremo, chiamato Lubanga, ma credevano in numerosi spiriti in prevalenza appartenenti al mondo vegetale. Mentre nel Sudan si sono conservate molte delle strutture culturali tradizionali, con un'influenza della cultura europea limitata, in Uganda gli Acholi hanno subito una profonda trasformazione: in gran parte cristianizzati, hanno acquisito progressivamente il modo di vivere occidentale che ha provocato la disgregazione dei villaggi e delle antiche organizzazioni sociali, accentuata dalle vicende belliche del loro Paese. Molti si sono urbanizzati finendo, come per esempio i Luo, col perdere una precisa identità etnica.

Media


Non sono presenti media correlati