Questo sito contribuisce alla audience di

Aci Bonaccórsi

comune in provincia di Catania (14 km), 362 m s.m., 1,70 km², 2549 ab. (bonaccorsesi), patrono: santo Stefano (3 agosto).

Centro situato alle pendici sudorientali dell'Etna. Feudo dei principi di Campofiorito dal sec. XIV, come borgo autonomo ebbe origine nel sec. XV dalle contrade dei Pauloti, Leonii, Battiati e Bonaccorsi, e passò nel 1625 alla famiglia genovese Diana, cui rimase fino all'abolizione dei feudi (sec. XIX).La chiesa madre, del sec. XVI, fu ampliata più volte; conserva statue in legno policromo e arredi preziosi.§ Il comune è compreso nell'area di espansione catanese; l'economia si basa sull'agricoltura (frutta, soprattutto agrumi, uva e cereali), sulla produzione di formaggi tipici e sull'attività di aziende operanti nei settori cartotecnico, edile e dell'abbigliamento.§ Durante la festa patronale si svolge il Festival Nazionale dei Fuochi d'artificio.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti