Questo sito contribuisce alla audience di

Acris

genere di Anfibi Anuri appartenente alla famiglia degli Ilidi (di cui fanno parte anche le comuni raganelle), i cui rappresentanti sono ampiamente diffusi nelle zone temperate dell'America settentrionale (Stati Uniti sudorientale e orientale). Le uniche due specie di questo genere sono le così dette “raganelle grillo”: Acris crepitans (raganella grillo) e Acris gryllus (raganella grillo meridionale). Entrambe le specie sono di piccole dimensioni (1,5-4 cm) e presentano pelle ruvida e muso allungato. Le zampe sono piuttosto corte e la colorazione del corpo varia dal verde al marrone. Il loro nome comune deriva dal fatto che i maschi durante il periodo degli amori (primavera) emettono un verso dai toni metallici che assomiglia allo stridìo dei grilli (Insetti Ortotteri). Un'altra particolarità è che i girini di alcune popolazioni di Acris crepitans possiedono la punta della coda nera (che contrasta con il colore verdastro del resto del corpo) per distrarre l'attenzione di alcuni predatori (soprattutto larve di libellule) dalle parti più vulnerabili del corpo (testa) attirandone così invece l'attenzione e gli attacchi su una parte poco delicata (la coda appunto). Nel corso dell'evoluzione i dischi adesivi (tipici degli Ilidi) dei rappresentanti di questo genere hanno subito una progressiva atrofia probabilmente dovuta all'abbandono, in una fase successiva della filogenesi, della vita arboricola a vantaggio di abitudini prettamente terricole e rivierasche. Questo genere ha infatti quasi del tutto perso la capacità di arrampicarsi mentre ha mantenuto ottime abilità saltatorie. Gli habitat preferiti sono rappresentati dalle acque ferme (stagni, paludi, laghi) e le ore di attività sono sia diurne sia notturne.

Media


Non sono presenti media correlati