Questo sito contribuisce alla audience di

Actipilini

sm. pl. [dal greco aktís, raggio+latino pilus, pelo]. Sottordine (Actipylina) di Protozoi Sarcodini, appartenente all'ordine Radiolari. Conosciuti più comunemente come Acantari, gli Actipilini sono tutti marini; il loro scheletro, costituito da solfato di stronzio, è caratterizzato da spine – per lo più in numero di 20 o di multipli di 20 – dipartentisi radialmente dal centro del corpo e attraversanti la struttura membranosa conosciuta come capsula centrale. In corrispondenza della superficie del corpo può essere presente un guscio a traliccio, che si fonde con le spine radiali. Fibrille contrattili collegano con le spine il citoplasma posto esternamente alla capsula centrale; il loro ruolo consiste probabilmente nel modificare forma e volume dell'organismo, favorendone la flottazione in seno al mezzo acqueo. Alcune specie hanno facoltà di incistarsi, riducendo notevolmente la dimensione dello scheletro. Gli Actipilini conducono vita planctonica; la loro riproduzione è prevalentemente sessuata. Tra i generi più importanti, Acanthochiasma, Acanthometra e Acanthoplegma.

Media


Non sono presenti media correlati