Questo sito contribuisce alla audience di

Adamesteanu, Gabriela

prosatrice romena (Tirgu Ocna 1942). Ha debuttato nel 1975 con il romanzo L'uguale cammino di ogni giorno, cui ha fatto seguito la raccolta di novelle Regalati un giorno di vacanza (1979), riallacciandosi a una formula narrativa introdotta nella prosa romena interbellica da Hortensia Papadat Bengescu. Pur se la fine introspezione psicologica nel costruire i personaggi e la sicurezza nell'uso della lingua la impongono all'attenzione di critica e pubblico, è il romanzo Una mattinata persa (1983) a consacrarla quale nome di primo piano nel panorama della prosa romena contemporanea. Il romanzo, che ha ricevuto il Premio dell'Unione degli Scrittori, è considerato un autentico caso letterario. Attraverso i piccoli fatti quotidiani che si susseguono nell'arco di una mattina, la Adamesteanu ricostruisce, servendosi dello strumento linguistico in modo eccezionalmente sapiente, la vita delle due protagoniste proiettandola sullo sfondo degli avvenimenti che vanno dagli anni della I guerra mondiale sino ai nostri giorni. Con il successivo volume di brevi prose Primavera-estate (1989), la Adamesteanu tenta la via di una scrittura sperimentale.

Media


Non sono presenti media correlati