Questo sito contribuisce alla audience di

Adams, Ansel Easton

fotografo statunitense (San Francisco 1902-Carmel 1984). Scattò le prime fotografie già nel 1916, ispirato dal maestoso scenario della Yosemite Valley, ma decise di abbandonare la carriera pianistica cui sembrava destinato solo alla fine degli anni Venti, dopo l'incontro con P. Strand. Nel 1932 fu tra i fondatori del gruppo f/64, il cui intento principale era la realizzazione di immagini incisive, nitide e particolareggiate, possibili solo grazie a un diaframma impostato alla massima chiusura. Già autore del libro Making a photograph (1935), diede il suo contributo alla nascita del Dipartimento di fotografia presso il Museum of Modern Art di New York e la California School of Fine Arts di San Francisco; dedicatosi a immortalare in bianco e nero paesaggi e fenomeni naturali, nel 1946 vinse la borsa di studio Guggenheim, ottenendo l'incarico di fotografare i Parchi nazionali americani. Una delle sue opere più famose è Moonrise (1944; La luna sorge a Hernandez), realizzata nel New Mexico, emblematica di una straordinaria capacità di dosare la luce e far risaltare anche i più piccoli dettagli in ogni piano dell'immagine. Ad Adams si deve infatti la messa a punto del sistema a zone, che consente un controllo assoluto della gamma tonale in fase sia di esposizione sia di stampa e dà luogo a negativi molto equilibrati; inoltre, l'uso di apparecchi di grande formato montati sul treppiede gli permise di far meglio risaltare i dettagli grazie alla precisione dell'obiettivo, unita alla grana molto fine della pellicola. Tuttavia, questa abilità tecnica non rimane fine a se stessa, ma esprime l'umile stupore dell'uomo di fronte alle manifestazioni più grandiose e solenni della natura. Le foto di Adams, inconfondibili per l'equilibrio della composizione e la forza espressiva, furono pubblicate in molte raccolte, tra cui Parmelian Prints of the High Sierras (1927), Death Valley (1963), Ansel Adams, Images 1923-1974 (1974); tra le pubblicazioni a carattere tecnico spiccano i volumi Basic Photo Series (1948-56).

Collegamenti