Questo sito contribuisce alla audience di

Adelardo di Bath

pensatore inglese (Bath 1090 ca.-1160 ca.). I numerosi viaggi da lui compiuti arricchirono le sue cognizioni e lo portarono a una profonda conoscenza della matematica e astronomia arabe che contribuì a introdurre in Europa con traduzioni e scritti originali (Quaestiones naturales e trattati sull'abaco e l'astrolabio). A proposito del problema degli universali, in un'altra sua opera, De Eodem et Diverso, il filosofo cercò una conciliazione tra la dottrina platonica e quella aristotelica. Egli distinse due piani: l'ordine sensibile, in cui vale il pensiero aristotelico, e l'ordine divino, in cui vale il pensiero platonico.

Media


Non sono presenti media correlati