Questo sito contribuisce alla audience di

Affò, Irenèo

erudito e numismatico italiano (Busseto 1741-Parma 1797). Entrato nell'ordine dei frati minori, mutò il suo nome, David, in Ireneo, col quale è conosciuto. Nel 1778 fu nominato vicebibliotecario della Biblioteca Palatina di Parma, poi nel 1785 bibliotecario. Curò edizioni di testi classici, compilò numerose opere di critica d'arte (notevoli per acume critico e rigore metodologico i suoi studi sul Parmigianino e sul Correggio), di critica letteraria e di storia, soprattutto di argomento parmense (Storia di Guastalla, 1785-88; Memorie degli scrittori e letterati parmigiani, 1789-97; Storia di Parma fino al 1346, 1793). A lui si devono anche molti studi di numismatica, tra cui il più notevole è La zecca e moneta parmigiana illustrata (1788).

Media


Non sono presenti media correlati