Questo sito contribuisce alla audience di

Aihun, Trattato di-

accordo concluso nella città di Aihun il 29 maggio 1858 tra la Russia e la Cina. Quest'ultima nazione attraversava un periodo estremamente critico sia sul piano interno (rivolta dei T'ai-p'ing) sia su quello internazionale (pressioni militari anglo-francesi per la revisione dei trattati di Nanchino e del Bogue). Il trattato di Aihun riconosceva alla Russia il territorio lungo la riva sinistra dell'Amur fra la sua foce e la confluenza del Šilka con l'Ergun He mentre quello sulla riva destra veniva attribuito alla Cina. Il territorio fra l'Ussuri e il mare veniva provvisoriamente sottoposto a un regime di condominio da parte dei due Paesi; a essi veniva inoltre attribuito il diritto di navigazione sull'Amur, sul Sungari e sull'Ussuri, mentre il commercio attraverso il confine veniva riconosciuto libero.