Questo sito contribuisce alla audience di

Aizen Myōō

nome giapponese della divinità buddhista dell'Amore, derivante da una divinità induista il cui nome in sanscrito è Rāgarāja (rāga è il color rosso, simbolo dell'amore, rāja vuol dire re). Oggetto di largo culto nel buddhismo del Grande Veicolo (Mahayāna), è una delle divinità buddhistiche più popolari in Giappone, dove venne introdotta nel sec. IX dalla setta Shingon. Come l'Eros greco, Aizen Myōō viene rappresentato con in mano l'arco e le frecce ma, in contrasto con la grazia capricciosa del dio bambino, i tre occhi della divinità giapponese hanno un'espressione adirata e alle sue spalle arde un disco infocato, espressione delle sofferenze e delle gioie d'amore.

Media


Non sono presenti media correlati