Questo sito contribuisce alla audience di

Ajèllo, Giambattista

filosofo e pedagogo italiano (Napoli 1815-1860). Studioso di Hegel, lo mise a fondamento del suo insegnamento. Per le sue idee libertarie, subì la prigionia nel 1848 ed ebbe dal governo borbonico il divieto all'insegnamento pubblico e al giornalismo. Di notevole interesse i suoi Discorsi di storia e letteratura (1850).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti