Questo sito contribuisce alla audience di

Aksakov, Sergej Timofeevič

scrittore russo (Ufa 1791-Mosca 1859). Padre di Ivan Sergeevič e di Konstantin Sergeevič, fu un rappresentante del realismo, al quale pervenne attraverso l'influenza di Gogol. Deve la sua fama al racconto autobiografico Cronaca familiare (1856), in cui è descritto l'ambiente dei proprietari terrieri. Le opere successive, tra cui Gli anni d'infanzia di Bagrov nipote (1858) e Ricordi, continuano Cronaca familiare, ma rivestono minore importanza. Scrisse altre opere di successo come Note sulla pesca all'amo (1847) e Note di un cacciatore nel distretto di Orenburg (1852), elogiato da Turgenev.

Media


Non sono presenti media correlati