Questo sito contribuisce alla audience di

Alatri, Pàolo

storico, giornalista e uomo politico italiano (Roma, 1918-1995). Dapprima crociano, poi marxista e membro del partito comunista, ha partecipato alla Resistenza e dal 1963 al 1967 ha fatto parte della Camera dei Deputati. Ha insegnato storia del Risorgimento all'Università di Palermo e storia moderna a Messina, pubblicando studi sul socialismo teorico risorgimentale, sul giansenismo e sul cattolicesimo liberale (Profilo storico del cattolicesimo liberale in Italia, 1950). Tra le sue opere più importanti: Lotte politiche in Sicilia (1954); L'Unità d'Italia (1859-61) (1959); Scritti politici di Rousseau (1970); Storia del pensiero politico moderno (1973-75); Gabriele D'Annunzio (1983); L'Europa dopo Luigi XIV (1986); D'Annunzio: mito e realtà (1988). Dopo essersi dedicato allo studio di D'Annunzio, personaggio emblematico nell'evoluzione della società italiana, è tornato a più ampie sintesi storiche pubblicando L'Europa delle successioni (1989) e Lineamenti di storia del pensiero politico moderno (1992). Notevole la sua attività giornalistica. Firmava anche con lo pseudonimo Paolo Romano.

Media


Non sono presenti media correlati