Questo sito contribuisce alla audience di

Albani, Giusèppe Andrèa

ecclesiastico italiano (Roma 1750-Pesaro 1834). Inviato in missione diplomatica a Vienna (1794) e creato cardinale nel 1801 da Pio VII, nel 1803 divenne protettore dell'Impero asburgico e come tale difese gli interessi austriaci nei conclavi del 1823 e del 1829. Segretario di Stato di Pio VIII dal 1829 al 1830, fu poi incaricato (1831) da Gregorio XVI di reprimere i moti scoppiati a Bologna e in altre province. La sua durezza fu però tale da consigliarne il trasferimento come legato di Pesaro e Urbino.

Media


Non sono presenti media correlati