Questo sito contribuisce alla audience di

Alberich

(o Oberon), re degli elfi nella mitologia germanica. Viene descritto ora bellissimo e ora bruttissimo. In effetti è una figura ambivalente: è un nano ma capace di grandi cose, un essere pericoloso ma anche soccorritore. Abilissimo nella lavorazione dell'oro e del ferro, abita in un ricchissimo palazzo sotterraneo, circondato da una folta schiera di nani. Possessore di un anello e di un mantello magici, si rende invisibile a suo piacimento. Secondo il Nibelungenlied (Canzone dei Nibelunghi) sarà ucciso da Sigfrido. In Francia gli autori di saghe lo chiamarono Auberon.

Media


Non sono presenti media correlati