Questo sito contribuisce alla audience di

Alciònio, Piètro

umanista (Venezia 1487-Roma 1527). Tradusse in elegante latino testi di Aristotele, Demostene e Isocrate. Nel trattato ciceroniano Medices legatus, sive de exilio libri duo compose un paradossale elogio dell'esilio. Famoso polemista, non risparmiò giudizi negativi sul latino del Poliziano e si attirò le frecciate di Berni.

Media


Non sono presenti media correlati