Questo sito contribuisce alla audience di

Aldecoa Rodriguez, Josefina

scrittrice spagnola (La Robla, León, 1926). Firma con il cognome del marito, lo scrittore Ignacio Aldecoa. Giovane universitaria, entrò subito in contatto con A. Sastre, R. Sánchez Ferlosio, J. F. Santos, J. Caballero Bonald, nonché con lo stesso Aldecoa, con i quali condivise la difficile stagione successiva alla guerra civile. Il gruppo verrà di lì a poco a costituire il nucleo germinale della cosiddetta generazione di mezzo secolo. Ha esordito con un libro di racconti: A ninguna parte (1961). Poi, dopo una lenta gestazione, è passata a opere di eleborazione più complessa, come Los niños de la guerra (1983), in cui evoca gli anni della sua infanzia durante la guerra civile, fornendo al tempo stesso una specie di antologia di prose d'epoca. Tra gli altri romanzi: La enredadera (1984), Porque éramos jóvenes (1986), la trilogia composta da Historia de una maestra (1990), Mujeres de Negro (1994), La fuerza del destino (1997). Nel 1998 ha pubblicato la sua autobiografia, Confesiones de una abuela e nel 2004 En la distancia.

Collegamenti