Questo sito contribuisce alla audience di

Alentejo

regione del Portogallomeridionale che si estende dal fiume Tago (in portoghese Tejo, da cui il nome além Tejo, al di là del Tejo) a N all'Algarve a S, affacciandosi a W all'Oceano Atlantico e confinando a E con la Spagna; include l'intero bacino del Sado e il settore portoghese di quello della Guadiana. Comprende i distretti di Beja, Évora, Portalegre e gran parte del distretto di Setúbal. Il territorio, prevalentemente pianeggiante, è mosso da lievi ondulazioni che si fanno più elevate verso NE nell'Alto Alentejo, dominato dalla Serra de Ossa (653 m) e dalla Serra de São Mamede (1025 m), al confine con la Spagna; la costa è bassa e sabbiosa e la sua uniformità è rotta solo dalla baia di Setúbal e dal Cabo de Sines. Il clima è di tipo mediterraneo, con precipitazioni inferiori ai 700 mm annui. Risorse economiche principali sono l'agricoltura (cereali, olivo, frutta), di carattere estensivo, l'allevamento (ovini, suini) e lo sfruttamento forestale (querce da sughero). Per la diffusione di vasti latifondi la popolazione, di tradizioni rurali, vive per lo più accentrata in grossi borghi isolati; fra i più importanti, mercati agricoli e sedi di industrie di trasformazione dei prodotti locali, sono Beja, Évora, Portalegre, Estremoz, Elvas e Serpa.

Media


Non sono presenti media correlati